Letture da non perdere: Teresa Batista stanca di guerra

Letture da non perdere: Teresa Batista stanca di guerra

In questa meravigliosa edizione ET Scrittori, Einaudi ci regala questo capolavoro immortale di uno dei più grandi narratori brasiliani.

Teresa Batista, eroina improbabile, ultima fra gli ultimi, umiliata, venduta, distrutta eppure indomabile e in effetti indomita, sempre bellissima, sempre pura, sempre impavida, è il segreto che tiene incollati sin dalla prima pagina di questo incantevole romanzo.

Dal momento che lo chiede con tanta buona grazia, giovanotto, io le dico: con le disgrazie basta incominciare. [...] Teresa ha sopportato un fardello molto pesante, pochi uomini avrebbero resistito a un peso del genere; e lei ha tenuto duro, è andata avanti, nessuno l'ha sentita lamentarsi, chiedere pietà; se qualcuno l'ha aiutata qualche volta - rare volte - l'ha fatto per dovere di amicizia, mai perché la valorosa giovane avesse ceduto; in qualunque posto essa si trovasse, cacciava via la tristezza.

La trama

Vita e miracoli di Teresa Batista venduta tredicenne dai parenti a un turpe orco stupratore, giustiziera del suo tiranno, prostituta capace di ridiventar vergine a ogni nuovo amore, sambista inarrivabile, irriducibile debellatrice del diavolo nero, indomita sindacalista dei bordelli, generosa animatrice di ogni rivolta contro l’ingiustizia terrena; santa, probabilmente figlia della divinità guerriera Iansã, o addirittura, Iansã stessa, eternata con divertimento e golosità inesauribili dal piú popolare narratore brasiliano. 

Un grande romanzo popolare, una straordinaria saga che Amado immagina di aver raccolto qua e là dalla bocca della gente che ha veramente conosciuto la ragazza Teresa, simbolo della forza misteriosa che appartiene solo alle donne.  

Imperdibile se...

  • Ami le storie di donne e cerchi un'eroina autentica, capace di ironia e sconsideratezza anche nelle situazioni più opprimenti;
  • Vuoi immergerti nella letteratura del Sud America, in uno squarcio, quello di Jorge Amado, che ritrae gli ultimi, i soprusi che li affliggono, le loro difficoltà e la capacità di resilienza;
  • Non ti spaventano le 540 pagine che compongono questa epopea: sono davvero travolgenti;
  • Preferisci, nella letteratura, la qualità: Einaudi fa sempre al caso tuo, con la sua carta perfetta, le sue copertine essenziali e immortali e soprattutto traduzioni e apparati dei migliori esperti in circolazione.